La Piazzetta di Capri

Mappa

Siediti nel salotto del mondo, dove la giornata è più lunga.

La Piazzetta di Capri

Nel dialetto di Capri viene chiamata chiazza, il nome ufficiale è Piazza Umberto 1, da tutti è conosciuta come La Piazzetta di Capri. E' il centro di Capri, il fulcro attorno a cui ruota tutta la vita dell'isola. Impossibile non passarci, difficile non fermarsi, almeno per un caffè.

L'appellativo Piazzetta deriva dalla sue dimensioni decisamente ridotte, pochi metri quadri, un rettangolo quasi interamente ricoperto dai tavolini dei bar. Nelle sere d'estate si passa a stento tra la folla variopinta: non resta che sedersi, bere un drink e guardare quello spettacolo umano. E' in questi momenti che si capisce perché viene chiamata il salotto del mondo. A pochi metri di distanza gli uni dagli altri siedono principesse di regni del Nord, attori italiani, miliardari americani, gente comune. Poveri, ricchi, finti ricchi, finti poveri, nobili decaduti, nuovi nobili di nuovi paesi si mescolano all'ora dell'aperitivo.

Quanto costa un caffè in Piazzetta

Un caffè seduto ai tavolini dei bar in Piazzetta a Capri costa circa 4 euro, mentre un cocktail intorno ai 10 euro. Ogni bar offre un menù con i prezzi delle consumazioni al banco o al tavolo.

  • Tour a Capri da Sorrento
  • Tour a Capri da Positano e dalla Costiera Amalfitana

Durante il giorno la Piazzetta è affollata dei turisti che passano a Capri restano per qualche ora per respirare un po' del suo mito. Ma è la mattina prima delle 10, invece, che "la Piazzetta" diventa veramente '''La Piazza di Capri"': tutti passano di qui prima di andare al mare o al lavoro, per fare colazione, leggere i giornali e fare quattro chiacchiere.
Se poi capiterete qui in una giornata d'inverno vi stupirete di come la Piazzetta sembri più grande: sedie e tavolini vengono messi via, i bar chiudono, l'unico che resta aperto lascia poche sedie fuori. Dal mare sale un vento gelido.

In Piazzetta si trovano il piccolo chiosco dell'edicola, il Comune di Capri, l'ufficio dei vigili urbani e, a pochi passi di distanza, la stazione della Funicolare che si apre su una terrazza incorniciata da bianche colonne e affacciata sul Golfo di Napoli.

Intorno alla Piazzetta

Salendo le scale che partono dalla piazza si raggiungono le sale dell'ex Cattedrale di Santo Stefano, la principale chiesa di Capri costruita nel XVII secolo, e il Centro Caprense Ignazio Cerio che nasce all'interno di un antico palazzo trecentesco della famiglia Arcucci.
Da qui vale la pena continuare per gli stretti vicoli fino all'aranceto delle Teresiane, la parte più antica della città di Capri: la pace e il silenzio che si respirano qua fanno sembrare lontano anni luce la confusione della Piazzetta. Eppure basta girare l'angolo e ci si ritrova di nuovo davanti alla Torre dell'Orologio.

Il simbolo della Piazzetta è senza dubbio questa piccola torre, uno dei più originali casi di "campanile staccato dalla chiesa". Il battito delle campane ogni quarto d'ora segna il tempo lento dell'Isola.

Come raggiungere la Piazzetta di Capri

  • Da Marina Grande: funicolare
  • Da Marina Piccola e Anacapri: autobus. Il capolinea si trova a poca distanza dalla Piazzetta.